CANI SCIOLTI

Nonostante lo strapotere e la diffusione delle cosiddette Fazioni, esistono ancora molti che rifiutano di schierarsi apertamente con una di loro, mantenendo un ruolo di neutralità o, in rari casi, di disprezzo verso chiunque. Un tale atteggiamento ha l’ovvio vantaggio di attirare meno odio e attenzioni, ma al tempo stesso toglie la protezione e sicurezza conferite da un gruppo di propri simili.

VIVERE LIBERI

Ci sono molti motivi per restare esterni alla struttura delle Fazioni.

Il primo è la semplice ignoranza: nonostante la loro diffusione il Dopomondo è enorme e molto mal collegato, quindi interi Avamposti isolati possono non venire mai a conoscenza di questi gruppi di influenza. Alcuni scoprono le Fazioni solo per motivi casuali, ad esempio subendo una razzia del Serraglio o assistendo a uno spettacolo itinerante della Rapsodia, ma anche così è raro che qualcuno abbandoni la sicurezza della propria casa per unirsi a loro volontariamente. Le uniche Fazioni a ricercare attivamente nuovi membri sono il Culto di Santa Curie e la Chiesa dell’Autocombustione, sempre a caccia di nuovi fedeli, e i Bambini Iena durante l’espansione del loro territorio.

Esistono comunque molti Avamposti in cui le Fazioni esistono ma convivono in relativa armonia. Alcuni degli agglomerati più grandi dedicano interi quartieri a uno specifico gruppo, come il Quadrato di Ferro di Cog Town, in mano ai Prebellici, la Strada dei Profumi a Libertas, abitata da Adepti dell’Iride o la Casa dei Sorrisi da Flex Town, gestita dalle Spose. Sono proprio questi Avamposti quelli in cui è più facile trovare persone non allineate, abituate dalla nascita a trattare con più gruppi differenti e privi del condizionamento che avviene nei centri popolati unicamente da un’unica Fazione. Questi “cani sciolti”, come vengono a volte chiamati, vengono generalmente tollerati senza problemi e accettati come pavidi ignavi o tutt’al più clienti appetibili, a patto che ricordino il loro posto e non alzino troppo la cresta. In fondo, sono soli contro un mondo velenoso.

Calico Delta

aspirante Cittadino di Rad City
“Insomma, io sono li che bado ai fatti miei e questi tizi si avvicinano. Cappucci rossi, pelle bruciata, puzza d’incenso, hai capito di che parlo. Mi dicono di servire la fiamma e di unirsi a loro, perché il mondo è malato e loro sono la cura e cose così. Ho rifiutato, molto gentilmente, e se ne sono andati per la loro strada. Immagino che il mio Centipede abbia avuto una parte nella trattativa… Comunque meglio così. Non sono fatto per le religioni io, credo solo in una pancia piena e uno Shocker carico.”

Jora "il pugno"

disertore, due giorni prima della sua esecuzione a Boiled Village come “traditore della Pace”
“Stavo con le Iene. Questo è vero. Poi un giorno mi hanno messo agli ordini di uno Starosta davvero stupido, mi pare si chiamasse Hunt, o Blunt, chi se lo ricorda… Comunque, ci porta a chiedere i tributi a un nuovo Avamposto, in territorio libero, prima di essere raggiunto dalla Pace. Bottino facile, diceva. Beh, gli hanno tirato il collo al vecchio Blunt, e hanno ammazzato quasi tutti i ragazzi in uno scontro tanto rapido quanto brutale. Certo che sono scappato, che altro potevo fare? Se le Iene ce l’hanno con me possono venire a protestare… Ovvio, prima devono trovarmi, eheheh…”

Simon Abnett

abitante di Duster
“Prego la Santa, ma commercio coi Bruciati. Se mi perdo chiedo sempre a un Cercaterra e se mi faccio male e c’è un Misericordioso in zona è da lui che vado. Non ce l’ho con nessuno, amico: ognuno è utile e io non voglio problemi. Se sei educato e paghi quello che chiedono, sono sempre tutti amici tuoi.”

I CANI SCIOLTI A RAD CITY

Molti potrebbero credere che una città con una così grande presenza delle Fazioni tenda a non avere Cani Sciolti

Il fatto che il Sindaco Heston Moses abbia abbandonato il suo ruolo  da Cercaterra per vivere libero e garantire equità, ha spinto molti Indipendenti ad unirsi al suo sogno. 

Una volta dentro la città pochi però scelgono di restare senza la protezione di una delle Fazioni: queste infatti rappresentano e gestiscono molto del potere all’interno della città e sanno offrire ricompense oltre che protezione. Tuttavia esiste ancora chi preferisce non avere né amici né nemici legati alla propria fedeltà, ma scegliere di costruirsi la propria fortuna totalmente da solo. Ben sapendo quanto facilmente il fato possa ribaltarsi.

ELEMENTI IDENTIFICATIVI

Nessuno, non avendo alcuna regola o affiliazione i Cani Sciolti non hanno bisogno di identificarsi l’un l’altro.

Hannibal

Capo Meccanico di Rad City
“Allora massa di stronzi, vi spiego come funziona qui. Laggiù ci sono quelli che leccano il culo ai loro capi, più in fondo quelli che leccano il culo a divinità invisibili; poi non scordiamoci le teste vuote che si leccano il culo a vicenda e quelli che riescono a leccarsi il culo da soli con un complicato sistema di carrucole e specchi. Poi ci sono quelli come me, che non leccano il culo a nessuno e che vivono solo del sudore della loro cazzo di fronte. Non vi devo stare simpatico, non vi devo piacere. Se vi piace quello che faccio mi rispettate, se non lo fate vi spacco la testa perché siete dei coglioni. E se volete vivere come me liberissimi di farlo, ma quando un leccaculo vi verrà a rompere i coglioni non correte da me cercando protezione. Non sono la vostra cazzo di mamma orsa. Volete essere liberi? Imparate a farcela da soli”