NOMI

Ranger, Esploratori, Occhi, Staffette, Perditempo (dispregiativo)

STORIA

Si può dire che senza i Cercaterra non esisterebbe il Dopomondo. É molto difficile, immaginare chi per primo abbia ufficialmente dato il via all’esplorazione del mondo dopo il disastro e sicuramente qualche coraggioso è morto nelle Vastità, mangiato dai mutanti o crepato di stenti in mezzo al nulla. Tuttavia, si fa risalire l’origine dei Cercaterra al primo gruppo che è effettivamente riuscito a colonizzare una città e formare un Avamposto, la traballante ma ancora abitata Newtopia. Questo gruppo di eroi si faceva chiamare Wasteland Falcons, e senza volerlo diede vita a una tradizione e un vero e proprio mestiere del nuovo mondo: erano nati i Cercaterra.

Da allora sempre più gruppi hanno seguito le orme dei Falcons, colonizzando nuovi avamposti e fondando città, ma anche nel tentativo di mappare il proprio terreno e le risorse. Tra le loro fila non figurano solo esploratori, ma anche individui specializzati nell’adattare un impianto fognario, o costruire un mulino. Queste conoscenze vennero passate da gruppo in gruppo e molti Cercaterra iniziarono ad essere richiesti anche dagli altri Avamposti, come esploratori o come stanziali. In fondo, non si sa mai cosa si nasconde nei più remoti angoli delle Vastità: silos abbandonati, coltivazioni commestibili, bestiame… nemici.

Nell’eventualità veramente remota in cui un gruppo di Cercaterra si imbatta in un promettente Avamposto disabitato, può decidere di reclamarlo per se. Il gruppo che reclama un Avamposto ha da quel momento il diritto di abitarlo e impiegare al meglio le risorse che trova, diritto che in genere gli altri Cercaterra rispettano. Ovviamente un tale diritto non viene riconosciuto dalle altre Fazioni che potranno stringere accordi con i Cercaterra o cercare di reclamare per loro la nuova scoperta. Di base la vita in un avamposto dei Cercaterra  sempre allerta, pronta a rispondere ad un possibile attacco di una banda del Serraglio, alle mire espansionistiche del Dominio della Iena o ai molti altri pericoli che provengono dalle vastità. Per questo i Ranger tengono in una cura quasi rituale il proprio equipaggiamento, le proprie armi e munizioni.

I Cercaterra sono un gruppo presente ovunque nel Dopomondo e conosciuti da chiunque. Non legati da complessi rituali o legami di sangue come altre Fazioni, coloro che decidono di diventare Cercaterra intraprendono un percorso pericoloso che non ha a che fare con convinzioni religiose o ideali politici. Compito di un Cercaterra è esplorare le Vastità in cerca di nuove risorse, Avamposti abitati con cui commerciare e il più raro e prezioso dei tesori: trovare città e presidi abbandonati e reclamarli come propri. Se infatti è vero che molti gruppi di persone sono ancora nomadi e instabili, non tutti hanno le conoscenze per instaurare un vero e proprio nuovo insediamento. I Cercaterra passano invece anni a pensare a tutto e studiano il possibile, dai modi di sopravvivere al conservare il cibo a come riparare cavi elettrici e tubature. Purtroppo, la gran parte di queste conoscenze è sommaria nel migliore dei casi, ma l’entusiasmo di questi esploratori disperati quasi sempre sopperisce all’ignoranza.

IDEALI

La passione per l’esplorazione che spinge i Cercaterra a fare quello che fanno è il più delle volte maniacale:

in un mondo che consente ben pochi stimoli, le emozioni date da scoprire posti nuovi e culture diverse è spesso irresistibile, anche se la spinta dell’entusiasmo ha durata molto breve. Il Dopomondo NON è un bel posto da vedere e all’ennesimo Avamposto insediato da pazzi depravati o completamente devastato, dopo aver visto compagni morire divorati o per le radiazioni, c’è ben poco da ridere. Molti Cercaterra si trasformano così in scorte armate mercenarie, o semplici mercanti da strapazzo che approfittano dei loro contatti per scambiare o vendere il poco che l’Autocombustione non si accaparra, diventando veri e propri contrabbandieri e briganti.

I Cercaterra badano molto al loro aspetto e si sentono una squadra di animi affini, anche se non legati da precetti religiosi o di bandiera, il loro cameratismo è fortissimo all’interno del gruppo. Quando viene fondato un nuovo gruppo, viene scelto un animale per denominarlo, in genere qualcosa di estinto di cui si tramandano leggende su qualche caratteristica positiva che ritengono utile alla causa: gli Hungy Bears credono alla forza e al vigore dell’orso, mentre i Bronze Lions adornano i vestiti di zanne per somigliare ai grandi felini del passato. In ogni caso, nessuno utilizza mai il simbolo e il nome del gatto, per i fatti ben noti a tutti. Ovviamente, se qualche gruppo di Cercaterra dovesse prendere il simbolo di un animale già adoperato da un altro gruppo, la cosa sarebbe vista come un insulto e si scatenerebbe un putiferio fra i due schieramenti.

Tra gruppi differenti si tende di solito a stringere accordi o alleanze temporanee, ma di base solo i propri fratelli che vestono lo stesso Segno possono definirsi una famiglia. Non sono rari gli scontri tra gruppi per il mercato delle risorse o per il controllo di un Avamposto. 

Theo Reyner

Cercaterra degli Hungry Bears
“Woah, gente! Indietro, forza! Ce n’è per tutti! Si, lo so che lo Zio ha fame, va bene! Me l’avete detto! Però non c’è bisogno di usare la violenza, giusto? Qui siamo tutti gentiluomini, nessuno deve farsi spaccare la testa come il tizio, qui. Se manterrete la fila, e sarete EDUCATI, andrete tutti a casa con le vostre spezie per la minestra! Oh si, quelle di Mandala, esatto, veniamo proprio da lì! Insaporiscono la carne che non vi dico. Magari vi potrete pappare proprio questo scavezzacollo che ha appena provato ad arraffare un po’ più della sua parte, eh? So che è una cosa che fate, io non giudico mica, eheheh! Ora, da capo: una manciata ogni latta di benzina. E niente scherzi, ragazzi.”

Motto Cercaterra

“Lascia solo impronte. Prendi solo ciò che serve.”

Daisy Zacareth

Glittering Hawks
“Scortarvi, dici? Normalmente non lo facciamo, ci sono sempre un sacco di rogne nel camminare in territorio sconosciuto con delle palle al piede… senza offesa amico. Ma perché no? Si, facciamo un contratto standard: prendiamo un extra in più per ogni veicolo da scortare, extra anche se ci sono vecchi, mocciosi o altre rotture… senza offesa amico. Ah! Ovviamente il cibo lo offrite voi e abbiamo diritto su tutto quello che troviamo durante il cammino. E’ un buon affare fidati e non avete molte alternative: i Prebellici vi alzerebbero il prezzo perché siete mutanti e non ci sono Spose in questa zona. Decidi tu amico, ma ti sconsiglio di andare da soli: qui non sai mai quale stronzo sbucherà da un cespuglio per mangiarti la faccia”

ORGANIZZAZIONE

I Cercaterra si dividono in due grandi sottogruppi: i Nomadi e gli Stabili

NOMADI

I Nomadi sono gruppi che sorgono negli Avamposti più remoti o che addirittura vagano per le Vastità senza fissa dimora. Il loro sogno è trovare una vera casa in cui stabilirsi, di cui spesso hanno poche o nessuna informazione: alcuni ricordano un nome, altri un’idea, altri una mappa abbozzata. Qualcuno parte perché un mercante gli ha accennato a un territorio lontano ricco e sicuro, altri per dare un futuro migliore ai figli. Sono tutti coraggiosi e disperati eroi di questa epoca folle e ingiusta, e molti muoiono soli e dimenticati.

STABILI

Gli Stabili proteggono un Avamposto specifico e ne sono a tutti gli effetti la leva militare. Alcuni Avamposti hanno gruppi di Ranger rinomati che si tramandano il ruolo di padre in figlio o che reclutano solo dopo prove difficili e brutali. Per gli Stabili, il ruolo del Cercaterra è una cosa seria, e le missioni di esplorazione vengono fatte solo per il bene della comunità e sempre secondo schemi rigidi e precisi. Molto spesso un’Avamposto con una forte presenza di Stabili stato fondato dai Cercaterra stessi, e ricalca gli usi e i costumi dei fondatori.

I RAPPORTI CON GLI ALTRI

I Cercaterra sono di base in buoni rapporti con tutti, visto che non esiste fazione che non ne riconosca il ruolo fondamentale. Ovviamente vanno in contrasto facilmente quando il loro mestiere li porta in territori già occupati da altri, o quando qualcuno cerca di portargli via ciò che è loro. Per loro natura tendono a immischiarsi poco con le religioni, ma molti si rivolgono a Santa Curie per protezione durante i viaggi e parecchi commerciano apertamente con l’Autocombustione.

SIMBOLO

Ogni gruppo di Ranger ha un proprio stemma, generalmente un disegno stilizzato del loro animale. Il simbolo generico dei Ranger è la Freccia, a simbolizzare il loro continuo spostarsi e viaggiare, che viene incisa su vesti, armature e armi.

VISTI DA FUORI

Abbey Flink

Catalogatore della Chiesa dell'Autocombustione
“Si possono fare con loro eccellenti affari. Si... sono troppo tolleranti con i mutanti, arrivando ad accettarne qualcuno anche tra le loro fila. Però hanno sempre molto materiale da smerciare e la Chiesa non disdegnerà quanto hanno da offrire. La prova della loro forza sta nel fatto che hanno appena accettato di concedere il passaggio ad un nostro pellegrinaggio. Non sono mostri, solo figli di questo tempo.”

Olga

Spezzacatene delle Spose
“Maledetti bastardi. Non voltare mai le spalle a uno di loro, sorella. Se sei in una zona neutrale o non hai modo di piantargli subito una lama nello stomaco aspettalo fuori... ma sta attenta, questi stronzi sanno combattere. Ma senza i loro schiavi non sono nulla, non sanno nemmeno pulirsi il culo. Libera gli schiavi e crolleranno come un castello di carte… e fanculo al loro presunto dominio”

Dottoressa Valerie

Misericordiosa del Gulag
“Sanno combattere, questo bisogna dirlo. Ma sono mossi solo da un cieco sogno di conquista. Rispettano noi e noi rispettiamo loro, curiamo le loro ferite quando vengono da noi e accettiamo il loro Obolo. Il giorno in cui decideranno di rivolgere i loro sogni di conquista verso l’Ospedale comprenderanno cosa sia il terrore”

I CERCATERRA A RAD CITY

Dall’apertura della città i Cercaterra hanno dovuto superare l’astio nei confronti del Sindaco Moses, colpevole di aver abbandonato la loro fazione ed averli privati di quello che ad oggi è uno degli avamposti più redditizi del Dopomondo.

Sotto la guida di Trevor Washington, ex Traumakorps unitosi ai Ranger, i Cercaterra hanno saputo trovare il loro spazio come riferimento nelle esplorazioni e negli scontri.  Molti sono morti nel Massacro del Settore D o negli scontri con la Famelica, ma i sopravvissuti appartengono ad una generazione di combattenti rispettata in tutta la vastità.

I tentativi dei vari gruppi di stringere alleanze tra di loro hanno  dato i loro frutti, facendone esempio della cooperazione per tutto il resto della Fazione. Ad oggi un Cercaterra di Rad City viene sempre ascoltato con attenzione a Circle Town, e i baristi di Claypool Hill offrono sempre il primo giro a chi porta uno dei Segni dei gruppi cittadini.

ELEMENTI IDENTIFICATIVI

Sarete identificati dal DISEGNO DEL VOSTRO ANIMALE SIMBOLO. Che sia dipinto a mano, con stencil o con qualunque altra tecnica, dovrà essere ben visibile su un pezzo del vostro equipaggiamento. Ad esempio la corazza, lo spallaccio o l’elmetto. Ogni Cercaterra o gruppo di Cercaterra dovrà curarsi di scegliere un animale che non sia già usato da altri membri della fazione. Per ragioni che tutti sappiamo, è VIETATO usare il simbolo del gatto.

Trevor

Washington
“Un passo davanti all’altro. É così che funziona. L’unico modo che hai di trovare un posto migliore è camminando. Quindi partite, ora, e trovate il vostro posto. Questo mondo non ve ne regalerà uno, se non lo fate.”